EmmeBi Attached

Gli allegati di EmmeBi Blog: articoli tratti da Il Foglio, GQ, LINK Magazine, Rolling Stone, AD, Vanity Fair e Style Magazine del Corriere della Sera.

Saturday, May 21, 2005

 
DVD MUSICALI

Tupac: The Resurrection – Tupac Shakur (Paramount Video)
Some Kind Of Monsters – Metallica (Paramount Video)


IlFoglio - 21 Maggio 2005

L’industria discografica non sta passando un buon momento e sono le cifre a testimoniarlo: in Italia i dati FIMI (certificati Price WaterHouseCoopers) indicano un calo delle vendite del 7,9%, che si traduce in circa 31 milioni di cd in meno venduti nel 2004. Questi numeri non comprendono però i dvd musicali le cui vendite, in controtendenza, sono cresciute del 55% sul 2003: si tratta ancora di una piccola fetta della torta formata dalle vendite complessive della discografia, ma che è destinata a crescere rapidamente anche in Italia. Il mercato del Dvd musicale ha di recente rivalutato il Rockumentary, ovvero quel tipo di documentario che alterna brani di concerto, biografia, interviste e filmati di repertorio relativi ad un artista rock, genere in voga negli anni ‘70 ma che negli ultimi anni era pressoché scomparso.
Peraltro da qualche anno queste produzioni sono notevolmente migliorate e capita perciò di trovare documentari relativi ad artisti e a generi che un tempo sarebbero rimasti confinati nella stretta cerchia dei fans e degli appassionati ma che, grazie all’eccellente qualità produttiva e registica, iniziano a riscuotere consenso sia dalla critica che dal grande pubblico. Mirabili esempi sono questi due dvd, usciti anche in Italia, dedicati a due star dell’hip-hop e dell’heavy metal, rispettivamente Tupac Shakur e i Metallica.
Pur diversi nella narrazione e nello stile, entrambi i dvd raccontano storie di perdizione, di autoanalisi e di redenzione cercando di sfuggire dallo stereotipo retorico della vita da rockstar.
"Tupac: a resurrection" ripercorre la vita del rapper Tupac Shakur attraverso interviste e filmati che testimoniano le varie tappe della vita artistica e personale di 2Pac (questo il suo tag nell’alfabeto hip-hop) dagli esordi ai clamorosi successi nella musica e nel cinema, dagli arresti per abusi sessuali alla morte violenta avvenuta a soli 25 anni a seguito di una sparatoria a Las Vegas nel 1996.
La cosa straordinaria (da qui il titolo) e, nello stesso tempo, sconvolgente è che il tutto viene narrato dalla viva voce del rapper, persino la sua morte violenta. Il regista Lazin è venuto in possesso, grazie anche alla madre di Tupac ex-attivista delle Black Panther e produttore esecutivo del film, di un vasto repertorio audio e video e l’impressione finale è che il rapper stesso abbia contribuito di persona alla produzione del film. Il voice-over di 2Pac che pronuncia le frasi "Mi hanno sparato" e "Sono sorpreso ma sono felice" su immagini di nuvole celesti, in realtà si riferisce ad una precedente sparatoria di cui rimase vittima alcuni mesi prima a Manhattan, ma ovviamente il regista le ha usate efficacemente e morbosamente per raccontare la sua morte. Il film, che era candidato quest’anno all’Oscar come migliore documentario, è un seducente ritratto di un personaggio provocatorio e controverso, ma anche profondo e ottimista, che ha rincorso il successo con ogni mezzo necessario ma che, una volta raggiunto, si è fatto sopraffare dal suo delirante fascino.
Grande successo di critica e di pubblico lo ha ottenuto al Sundance Festival anche "Some Kind of Monster", storia dello psicodramma durato due anni e che ha coinvolto il gruppo più importante dell’heavy metal mondiale, i Metallica, durante le registrazioni del loro sofferto disco "St. Anger". Il film originariamente doveva essere un normale "making of" delle registrazioni del disco da usare come materiale promozionale alla sua uscita: a causa però di vari incidenti di percorso quali l’abbandono del bassista, la dipendenza dagli alcolici del cantante James Hetfield, i caos domestici, gli scazzi, le crisi di mezz’età (l’età dei componenti del gruppo è intorno ai 43 anni) che rischiavano di provocare lo scioglimento della band, il documentario si trova a testimoniare questa discesa agli inferi che solo l’intervento di uno psicoterapeuta, le cui sedute e analisi sono fedelmente filmate, riesce a trasformare in happy ending.
Il film - che si fa apprezzare anche da chi non ama il genere heavy metal - è in realtà un sincero, affascinante ed ironico sguardo sull’industria discografica e sullo star system.

Comments:
Good design!
[url=http://ibagdptf.com/fdwt/dhkk.html]My homepage[/url] | [url=http://npjfaoud.com/xeib/wlqt.html]Cool site[/url]
 
Thank you!
My homepage | Please visit
 
Thank you!
http://ibagdptf.com/fdwt/dhkk.html | http://oxzktwjq.com/rgqk/htpf.html
 
Post a Comment

<< Home

Archives

10/01/2004 - 11/01/2004   11/01/2004 - 12/01/2004   12/01/2004 - 01/01/2005   01/01/2005 - 02/01/2005   02/01/2005 - 03/01/2005   03/01/2005 - 04/01/2005   04/01/2005 - 05/01/2005   05/01/2005 - 06/01/2005   06/01/2005 - 07/01/2005   07/01/2005 - 08/01/2005   08/01/2005 - 09/01/2005   09/01/2005 - 10/01/2005   10/01/2005 - 11/01/2005   11/01/2005 - 12/01/2005   12/01/2005 - 01/01/2006   01/01/2006 - 02/01/2006   02/01/2006 - 03/01/2006   03/01/2006 - 04/01/2006   04/01/2006 - 05/01/2006   05/01/2006 - 06/01/2006   06/01/2006 - 07/01/2006   07/01/2006 - 08/01/2006   09/01/2006 - 10/01/2006   10/01/2006 - 11/01/2006   11/01/2006 - 12/01/2006   12/01/2006 - 01/01/2007   01/01/2007 - 02/01/2007   02/01/2007 - 03/01/2007   03/01/2007 - 04/01/2007   04/01/2007 - 05/01/2007   05/01/2007 - 06/01/2007   06/01/2007 - 07/01/2007   07/01/2007 - 08/01/2007   08/01/2007 - 09/01/2007   09/01/2007 - 10/01/2007   10/01/2007 - 11/01/2007   11/01/2007 - 12/01/2007   02/01/2008 - 03/01/2008   04/01/2008 - 05/01/2008   08/01/2008 - 09/01/2008   07/01/2009 - 08/01/2009   11/01/2009 - 12/01/2009   12/01/2009 - 01/01/2010   01/01/2010 - 02/01/2010   02/01/2010 - 03/01/2010   03/01/2010 - 04/01/2010   05/01/2010 - 06/01/2010   06/01/2010 - 07/01/2010   08/01/2010 - 09/01/2010   11/01/2010 - 12/01/2010   12/01/2010 - 01/01/2011   01/01/2011 - 02/01/2011   02/01/2011 - 03/01/2011   03/01/2011 - 04/01/2011   04/01/2011 - 05/01/2011   05/01/2011 - 06/01/2011   06/01/2011 - 07/01/2011   07/01/2011 - 08/01/2011   08/01/2011 - 09/01/2011   09/01/2011 - 10/01/2011   10/01/2011 - 11/01/2011   11/01/2011 - 12/01/2011   12/01/2011 - 01/01/2012   01/01/2012 - 02/01/2012   02/01/2012 - 03/01/2012   05/01/2012 - 06/01/2012   06/01/2012 - 07/01/2012   07/01/2012 - 08/01/2012   08/01/2012 - 09/01/2012   04/01/2013 - 05/01/2013   06/01/2013 - 07/01/2013   07/01/2013 - 08/01/2013   08/01/2013 - 09/01/2013   08/01/2014 - 09/01/2014   01/01/2017 - 02/01/2017  

This page is powered by Blogger. Isn't yours?